Il processo produttivo:
dalla pelle grezza alla borsa

La pelle è considerata elemento di scarto dall'industria alimentare: differente è per l'industria conciaria, per la quale è un pateriale prezioso, non che core business delle aziende.

Dalla pelle grezza ad una pelle lavorata e stampata che diventerà una borsa, i passaggi sono molti e da seguire con estrema precisione per ottenere un prodotto finito di qualità.

Questo richiede macchinari sempre più all’avanguardia ed una ricerca in continua evouzione.

1

A seguito dell’abbattimento dell’animale per la macellazione, la pelle viene salata, essiccata o refrigerata prima di eseguire il processo produttivo della concia.

Il processo utilizzato più di frequente è la SALATURA, molto efficace per eliminare la maggior parte dell’acqua, fonte di prolificazione per microrganismi e batteri.

2

Dopo la salatura avviene il RINVERDIMENTO che consiste nel trattare la pelle con acqua ed in qualche caso con piccole quantità di prodotti chimici (tensioattivi, sali basici, enzimi). Serve a ripristinare il contenuto normale di acqua della pelle ed eliminare il sale (nel caso di pelli salate), sporco, sangue, sterco, altre sostanze contenute nella pelle e non utili o dannose per il processo conciario.

3

Dopo aver reintegrato l’acqua nella pelle e aver riportato i giusti livelli di umidità all’interno della stessa, avviene il processo di DEPILAZIONE e CALCINAZIONE. La depilazione avviene chimicamente solubilizzando l’epidermide ed il pelo in modo da poterli separare. La calcinazione prepara il pellame a riceve le sostanze concianti, determinando un rigonfiamento della pelle.

4

DECALCINAZIONE, MACERAZIONE, SGRASSAGGIO E PICLAGGIO sono i procedimenti attuati per preparare la pelle alla concia. Eliminare le varie sostanze residue, distendere le fibre, eliminare il grasso in eccesso ed abbassare il ph della pelle sono passaggi indispensabili affinchè il matieriale sia pronto per il trattamento con le sostanze concianti.

5

La CONCIA è il procedimento più importante per la pelle: conferisce alla pelle resistenza meccanica all’umidità, alla temperatura e agli agenti chimici. La concia avviene utilizzando diverse sostanze chimiche concianti come il cromo, l’alluminio, lo zirconio, e altri.

6

La RICONCIA è il processo che viene eseguito immediatamente dopo la concia, che serve a dare alla pelle il grado desiderato di pastosità , resistenza, struttura. Avviene in bottale, facendo sempre uso di sostanze concianti e riempenti.

7

Le pelli, trattate e conciate, sono pronte per essere tinte. La TINTURA avviene utilizzando lacche di vario tipo che includono materiali coloranti di tipo naturale o artificiale.

8

A seguito della tintura si fanno diversi passaggi per rendere la pelle più morbida, in base alle esigenze e all’utilizzo finale che se ne dovrà fare (abbigliamento, arredo, calzatura o altro). Sono INGRASSO, ASCIUGAGGIO, PALISSONATURA, VOLANATURA. La SMERIGLIATURA invece serve a rimuovere tutti i residui sottocutanei o a creare l’effetto Nabuk (scrivente) dal lato fiore.

9

Dopo tutti questi passaggi la pelle è pronta per assumere le caratteristiche estetiche e di design secondo cui si è pensato l’articolo a cui è destinata. La STAMPA della pelle può essere fatta utilizzando una piastra o al digitale tramite plotter. La stampa digitale utilizza altrettante tecniche differenti, come la stampa ad acqua o ad UV.

10

La RIFINITURA che avviene dopo la stampa è quella che serve a perfezionare tutte le caratteristiche della pelle trattata:
A SPRUZZO: verniciatura automatica tramite pistole che tramite movimento rotatorio rivestono la pelle di un film trasparente e con le caratteristiche necessarie per l’articolo (elastico, duro, morbido etc).
A VELO: utile per le pelli verniciata, riveste meccanicamente e uniformemente la pelle con un film liquido.
A TAMPONE: lavorazione manuale che utilizza una spugna imbevuta nei prodotti chimici necessari e che serve per tamponare più o meno uniformemente la pelle.
A RULLO:tecnica che sia avvale di una macchina a rulli nella quale si fa passare la pelle che viene colorata su un lato.

Terminata la pelle in tutti i suoi passaggi, prima di procede con l’invio si passa dal CONTROLLO QUALITA’, dove ci si accerta che tutti i procedimenti richiesti per l’articolo in questione siano stati eseguiti in maniera corretta. Superata questa fase si può passare alla RIFILATURA, MISURAZIONE e IMBALLAGGIO.